Cerca
  • Dott.ssa Nunziante

Psicologia tra le note: "Parole di burro" e Disturbo Narcisistico di Personalità

Aggiornato il: 2 gen 2019



La musica è una componente fondamentale della vita di ognuno di noi, ci sostiene, ci consola, fornisce la possibilità di esprimere emozioni che le semplici parole non esprimono. Alcune volte però tendiamo a soffermarci sul significato superficiale dei testi, non cogliendone i dettagli profondi. È il caso di quelle canzoni che nascondono splendidi riferimenti a specifiche condizioni psicologiche, come nel caso del brano “Parole di burro” (Carmen Consoli).

Un’attenta disamina del testo consente, infatti, di coglierne la correlazione con il disturbo narcisistico di personalità. I disturbi di personalità sono definiti come pattern abituali di esperienza interiore e di comportamento che deviano marcatamente rispetto alle aspettative della cultura dell’individuo e che si manifestano in almeno due delle seguenti aree: cognitività, affettività, funzionamento interpersonale o controllo degli impulsi. Questo pattern abituale risulta inflessibile e pervasivo in un’ampia varietà di situazioni personali e sociali e determina disagio clinicamente significativo o compromissione del funzionamento in ambito sociale, lavorativo o in altre aree importanti. Il pattern è stabile e di lunga durata, l’esordio può essere fatto risalire almeno all’adolescenza o alla prima età adulta e non risulta meglio giustificato come manifestazione o conseguenza di un altro disturbo mentale. (DSM-5).

Il DSM-5 (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi psichiatrici, 2014) inquadra il Disturbo narcisistico di personalità come “pattern pervasivo di grandiosità, necessita di ammirazione e mancanza di empatia, che inizia entro la prima età adulta ed è presente in svariati contesti […]” richiedendo, per la diagnosi, che siano soddisfatti almeno cinque dei seguenti sintomi:

1) Ha un senso grandioso di importanza (per es. esagera risultati e talenti, si aspetta di essere considerato/a superiore senza un’adeguata motivazione).

2) È assorbito/a da fantasie di successo, potere, fascino, bellezza illimitati, o di amore ideale.

3) Crede di essere “speciale” e unico/a e di poter essere capito/a solo da, o di dover frequentare, altre persone (o istituzioni) speciali o di classe sociale elevata.

4) Richiede eccessiva ammirazione.

5) Ha un senso di diritto (cioè l’irragionevole aspettativa di speciali trattamenti di favore o di soddisfazione immediata delle proprie aspettative).

6) Sfrutta i rapporti interpersonali (cioè approfitta delle altre persone per i propri scopi).

7) Manca di empatia: è incapace di riconoscere o di identificarsi con i sentimenti e le necessità degli altri.

8) È spesso invidioso/a degli altri, crede che gli altri lo/a invidino.

9) Mostra comportamenti o atteggiamenti arroganti e presuntosi.

In che modo il testo della Consoli narra di questo disturbo?

“Narciso parole di burro
Si sciolgono sotto l'alito della passione”
“Narciso sublime apparenza
Ricoprimi di eleganti premure e sontuosità ispirami”.

Parlare di “parole di burro” significa riferirsi a parole morbide, che producono gratificazione in chi le accoglie, dunque seduttive, ma che si sciolgono laddove l’intento passionale viene raggiunto. Perché è proprio questo il modus operandi del narcisista patologico (espresso anche al termine del prossimo stralcio): conquistare, travolgere ed abbandonare nel momento in cui l’altro è ormai completamente influenzato dal suo fascino e prova difficoltà a distaccarsene. In una relazione amorosa questo si traduce nella tendenza a presentarsi dapprima in modo sublime, riempiendo il partner di attenzioni, per poi mostrare disinteresse e allontanarsi, producendo nell’altro non solo uno stato di confusione ma anche comportamenti tesi a raggiungere nuovamente, a tutti i costi, quello stato di benessere fittizio che aveva dato inizio alla relazione.

“Raccontami le storie che ami inventare spaventami
Raccontami le nuove esaltanti vittorie
Conquistami inventami
Dammi un'altra identità
Stordiscimi disarmami e infine colpisci”

È evidente come in queste parole venga descritta la presenza di un grandioso senso di importanza e di fantasie di successo, nonché la necessità di essere ammirati dall’altro. Nel rapporto con l’altro il narcisista, infatti, lo utilizza come “oggetto-sé” (Kohut, Psicologia del Sé), ovvero in modo strumentale, per rafforzare la propria immagine rispetto alle qualità su cui si sente deficitario.

Ma non è quello che facciamo tutti?

Beh in realtà dobbiamo ammetterlo, tutti noi cerchiamo persone che possano rassicurarci, lodarci, gratificarci proprio sui punti su cui ci sentiamo più deficitari, ma la distinzione fondamentale tra il narcisista ed il non-narcisista è che il primo esperisce l’esistenza dell’altro esclusivamente in termini di oggetto-sé, non riconoscendogli un’esistenza autonoma ricca di bisogni e valore, non riuscendo ad empatizzare con la sua esperienza, ed utilizzandola solamente come motore del suo Ego.

Se l’approccio all’altro è puramente strumentale, come nel narcisismo patologico, il soggetto cerca e costruisce relazioni che possono facilmente evolversi in modo disfunzionale, che servono esclusivamente a uno dei due elementi per rafforzarsi su alcuni specifici aspetti, e che finiranno inevitabilmente per creare sofferenza al non-narcisista, spesso a sua volta contraddistinto da tratti di dipendenza e di timore da separazione.



#narcisismo #relazione #partner #narcisista #vittima #empatia #fidanzato #fidanzata


0 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Black Icon Instagram
  • Black Facebook Icon
  • Pinterest Icon sociale

© 2023 by Nunziante Veronica

 P.IVA 04191230715 

Le informazioni fornite in questo sito riguardano il benessere della persona, sono di natura generale e a scopo esclusivamente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso una consulenza professionale.

Non è consentito copiare, alterare, distribuire, pubblicare o utilizzare su altri siti questi contenuti senza autorizzazione specifica dell'autrice. 
Se involontariamente trovaste in questo sito materiale coperto da copyright o in violazione delle norme vigenti, siete pregati di comunicarlo a veronicanunziante29@gmail.com e si provvederà alla rimozione dello stesso.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now