Cerca
  • Dott.ssa Nunziante

Psicologia della coppia: come si crea e perchè è così difficile allontanarsi anche quando si soffre

Nei precedenti articoli abbiamo visto come la relazione instaurata durante i primi anni di vita con le figure d'attaccamento possa essere correlata alle successive relazioni interpersonali e abbiamo approfondito i fattori su cui si basa la scelta della persona con cui instauriamo una relazione.

In questo articolo analizzeremo le fasi attraverso cui si sviluppa un legame di coppia.

Hazen e Zeifman hanno proposto un modello basato su un processo a quattro tappe, riprendendo la creazione del legame tra madre e bambino dal punto di vista funzionale.



FASE 1: CORTEGGIAMENTO

I partner offrono la loro migliore immagine. come il bambino cerca di ottenere l'attenzione della madre, anche i partner cercano di ottenere l'attenzione dell'altro. Non c'è ansia da separazione ed è la ricerca del piacere l'elemento fondante, riconducibile all'attivazione del sistema sessuale. In questa fase i comportamenti sono correlati al mantenimento del contatto.


FASE 2: INNAMORAMENTO

I partner provano delle sensazioni fisiche apparentemente anche fastidiose (es. farfalle nello stomaco) e allo stesso tempo sentono di avere una grande quantità di energia. Emergono comportamenti tendenti alla rassicurazione, per cui il contatto fisico assume carattere di tenerezza. Il linguaggio utilizzato (diminutivi, cambiamenti nella tonalità vocale) sono simili al "baby talk", ovvero il linguaggio che la madre usa con il suo bambino. Si crea la preferenza verso l'altro, che inizia ad essere considerato un RIFUGIO SICURO.


FASE 3: AMORE E ATTACCAMENTO BEN STRUTTURATO

L'attività sessuale si riduce, aumenta l'importanza dell'aspetto emozionale del rapporto, la capacità di configurarsi come rifugio sicuro dell'altro. La passione diventa intimità, le endorfine prodotte stimolano sensazioni di calma e soddisfazione e contribuiscono ad associare la figura del partner a sensazioni di benessere. Secondo le autrici "le relazioni che si trasformano in legami d'attaccamento sembrano essere quelle in cui l'elevazione dell'arousal fisiologico è ripetutamente attenuato dalla stessa persona, nel contesto di uno stretto contatto fisico" (l'arousal fisiologico è lo stato di attivazione neurovegetativa dell’organismo ed è legato cambiamenti dell’assetto fisico e psicologico di ogni individuo).

Si attiva inoltre la produzione di ossitocina, che stimola il mantenimento del legame affettivo, la stessa ossitocina che viene prodotta dalla madre durante il periodo di allattamento ed è considerata responsabile dell'attaccamento madre-bambino.

In questa fase emerge l'ansia da separazione, quindi il legame d'attaccamento è formato.


FASE 4: ATTACCAMENTO E INTERDIPENDENZA FUNZIONALE

La coppia è cementata dall'impegno di ciascuno a vivere con l'altro, ignorando altre opzioni. le emozioni sono profonde e spesso non riconosciute a livello consapevole. L'uno è la base sicura dell'altro.



In base a ciò che abbiamo affermato nei precedenti articoli possiamo evidenziare un parallelismo tra attaccamento sicuro (in cui la madre è sensibile e responsiva) e amore sicuro, in quanto l'individuo, da piccolo, sapeva di poter contare sulla madre in caso di necessità, e ha sviluppato una percezione di sé come persona degna di essere amata, concezione che estenderà a tutte le successive relazioni. Và da sé che l'individuo con attaccamento sicuro cercherà qualcuno con il suo stesso stile, creando una coppia basata su un reciproco attaccamento sicuro.

Diversamente, un bambino con stile d'attaccamento insicuro ansioso-ambivalente, che sperimenta un figura materna imprevedibile, si concepirà come una persona da amare ad intermittenza. Apprenderà che l'altro può essere inaffidabile e che si possono ottenere le sue attenzioni con modalità comportamentali forti e inadeguate. Nelle successive relazioni potrebbe spesso farsi travolgere da improvvise passioni, credendo di aver trovato il partner giusto, e soffrendone di volta in volta. Andrà incontro a relazioni tendenzialmente ossessive. Potrebbe aver sviluppato molteplici percezioni di sé e oscillare alternativamente tra modelli positivi del sé come persona degna di amore e modelli negativi del sé come persona indegna d'amore. Potrebbe rimanere bloccata alla fase dell'innamoramento, con un'ansia da separazione sempre attivata.

In terzo luogo, colui che sviluppa un attaccamento ansioso evitante, che esperisce la presenza di una madre che lo rifiuta nei suoi momenti di debolezza, svilupperà un modello di sé come persona non degna di essere amata, e dell'altro significativo come persona di cui non ci si può fidare. Il bambino potrebbe sviluppare una finta autonomia in cui evita la madre proprio nei momenti in cui ne avrebbe bisogno, semplicemente perchè l'ennesima esperienza di rifiuto sarebbe troppo frustrante. Imparerà probabilmente a non mostrare le sue emozioni negative, a non domandare aiuto, a razionalizzare. Potrebbe crescere senza nessuna sicurezza affettiva. Si tratta di persone che tendono a non attribuire valore all'altro, di persone che potrebbero avere anche parecchio successo con l'altro sesso, ma che adottano comportamenti distaccati con tendenza a fuggire dalle situazioni emotivamente stimolanti e ad esprimere un sè grandioso che li fa sentire invulnerabili. Una persona con questi modelli relazionali potrebbe scegliere un partner simile a lei, per evitare le pressioni delle richieste, oppure partner ambivalenti che si facciano carico del rapporto. In entrambi i casi non si sentirà capito e amato, e tornerà a provare le stesse emozioni esperite nella relazione con la madre.


Risulta intuitiva, infine, la correlazione tra attaccamento disorganizzato e amore disorganizzato. La madre del bambino con attaccamento disorganizzato è imprevedibile, è spaventante, e il bambino svilupperà modelli del sé e degli altri caratterizzati da disorganizzazione e sensazione di pericolo. In situazione di pericolo rimane fermo. Vorrebbe avvicinarsi alla madre, perchè dovrebbe garantirgli sicurezza, ma allo stesso tempo fuggire da essa, perchè considerata anche fonte del pericolo stesso. Il bambino creerà coppie in cui gli stili affettivi si contraddicono, in cui a momenti di grande passione seguono periodi di freddezza.


Perchè questi cicli non si interrompono?


Tutto ciò si verifica perchè l'essere umano tende naturalmente alla coerenza, ricercando modalità che confermino i propri modelli mentali di attaccamento. Una persona che non si sente amabile sceglierà un partner che conferma questa idea. Una coppia in cui uno dei due è evitante e l'altro è ambivalente si confermerà a vicenda, poichè l'evitante confermerà all'ambivalente la sua non amabilità, e quest'ultimo allontanerà l'evitante confermandogli i suoi schemi preesistenti.


A questo punto potremmo chiederci: perchè nonostante questa sofferenza alcune coppie continuano a rimanere insieme?

Perchè si struttura una situazione paradossale. Quando si attiva l'attaccamento l'unica persona che può dare sollievo all'attivazione negativa è proprio la figura d'attaccamento, e poco importa se sia la figura d'attaccamento stessa quella che sta provocando questi stati negativi, continueremo ad andare da lei in quanto figura d'attaccamento. Perchè è lì che cerchiamo protezione, è lì che cerchiamo sicurezza, anche quando è l'ultimo luogo in cui andrebbe cercata.


Nel prossimo articolo parleremo della rottura del legame amoroso.



#psicologia#psychology#psicologafoggia#psicologofoggia#psicologa#foggia#emozioni#amarsi#salutementale#mentalhealth#coppia#amore#genitori

33 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Black Icon Instagram
  • Black Facebook Icon
  • Pinterest Icon sociale

© 2023 by Nunziante Veronica

 P.IVA 04191230715 

Le informazioni fornite in questo sito riguardano il benessere della persona, sono di natura generale e a scopo esclusivamente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso una consulenza professionale.

Non è consentito copiare, alterare, distribuire, pubblicare o utilizzare su altri siti questi contenuti senza autorizzazione specifica dell'autrice. 
Se involontariamente trovaste in questo sito materiale coperto da copyright o in violazione delle norme vigenti, siete pregati di comunicarlo a veronicanunziante29@gmail.com e si provvederà alla rimozione dello stesso.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now