Cerca
  • Dott.ssa Nunziante

LITIGARE CON IL PARTNER NARCISISTA: le strategie e le motivazioni

Il disturbo narcisistico di personalità è un disturbo caratterizzato principalmente da: egocentrismo patologico, deficit nella capacità di provare empatia verso altri individui e bisogno di percepire ammirazione, che iniziano entro la prima età adulta e sono presenti in svariati contesti.

Il narcisista, amante della manipolazione, risulta incapace di strutturare delle relazioni intime e profonde poiché è cresciuto in un ambiente familiare disfunzionale, caratterizzato da un mancato o da un esagerato riconoscimento delle proprie capacità e caratteristiche, non riuscendo a sviluppare un’identità stabile e creando, di contro, un falso sé che necessita di costanti gratificazioni e attenzioni.

Avere una relazione con un fidanzato (o una fidanzata) narcisista è una delle esperienze più paradossali e dolorose che ognuno di noi possa vivere.



Innanzitutto bisogna fare una premessa: i narcisisti amano litigare, anche se dicono il contrario. Perché lo fanno? La risposta è molto semplice: il litigio consente al narcisista di trattenere la sua vittima sul filo del rasoio, in balia delle sue strategiche offese, e gli permette di produrre, nella vittima, una reazione emotiva di qualche tipo, che andrà, in ogni caso, a riempire il suo vuoto narcisistico.

Il narcisista ama creare il pretesto per avviare una discussione, soprattutto dopo periodi e momenti tranquilli e piacevoli (quando la vittima è meno preparata al ciclone che la travolgerà), con l’obiettivo di sconvolgere e confondere l’altro e continuare ad esercitare il proprio potere. La possibilità di condurre una conversazione costruttiva è ovviamente fuori discussione poiché il narcisista ritiene SEMPRE di aver ragione, anche quando i suoi errori sono palesi.

Diversa è la situazione in cui è la vittima ad avviare il litigio, poiché in tal caso il narcisista si sente attaccato e criticato, ma non prenderà in considerazione ciò che gli viene detto: il suo unico obiettivo è chiudere la discussione per interrompere il tumulto di rabbia e di emozioni che le critiche ricevute hanno prodotto. E lo farà in due modi: svalutando la vittima o sottoponendola alla tortura del silenzio.

La discussione con un narcisista, in conclusione, non fa altro che confondere la vittima, che si sentirà sempre più vuota e incapace di direzionare la propria vita e la propria volontà. E il primo passo, allora, sarà discutere con sé stessi: è davvero questo ciò che vuoi?



BIBLIOGRAFIA:

McWilliams N. (1994). Psychoanalytic Diagnosis. Understanding Personality Structure in the Clinical Process. New York: Guilford (trad. it.: La diagnosi psicoanalitica: struttura della personalità e processo clinico. Roma: Astrolabio, 1999



#narcisismo #fidanzatonarcisista #fidanzatanarcisista #partnernarcisista #litigareconnarcisista #vuoto #paure #sintomi

1,518 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Black Icon Instagram
  • Black Facebook Icon
  • Pinterest Icon sociale

© 2023 by Nunziante Veronica

 P.IVA 04191230715 

Le informazioni fornite in questo sito riguardano il benessere della persona, sono di natura generale e a scopo esclusivamente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso una consulenza professionale.

Non è consentito copiare, alterare, distribuire, pubblicare o utilizzare su altri siti questi contenuti senza autorizzazione specifica dell'autrice. 
Se involontariamente trovaste in questo sito materiale coperto da copyright o in violazione delle norme vigenti, siete pregati di comunicarlo a veronicanunziante29@gmail.com e si provvederà alla rimozione dello stesso.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now